Aciuer Aciuer
Aciuer

Bologna 13 gennaio 2014 – FRANZ LISZT CHAMBER ORCHESTRA – GABOR BOLDOCZKI – ALEXANDER ROMANOVSKY

Lunedì 13/01/2014 ore 20.30
Auditorium Manzoni

FRANZ LISZT CHAMBER ORCHESTRA – GABOR BOLDOCZKI – ALEXANDER ROMANOVSKY

franz-list-chamber-orchestra

Franz Liszt Chamber Orchestra
Gabor Boldoczki  tromba
Alexander Romanovsky  pianoforte

PROGRAMMA

Igor Stravinskij
Concerto in re
Dmitrij Šostakovič
Concerto in do minore per pianoforte, tromba e archi
Benjamin Britten
Variazioni su un tema di Frank Bridge op. 10
Franz Liszt
Rapsodia Ungherese n. 2 in do diesis minore R 106
trascrizione per orchestra d’archi di Peter Wolf

Mezzo secolo di storia costellato di grandi successi per la Franz Liszt Chamber Orchestra, che proporrà un programma incentrato su alcune delle figure più significative del Novecento, spaziando tra la Russia di Šostakovič e l’Inghilterra di Britten (che con le Variazioni rende omaggio al suo primo insegnante, Frank Bridge), passando da quell’eclettico genio che fu Stravinskij, capace di coniugare le proprie radici musicali con le più svariate influenze dell’Occidente. Due solisti d’eccezione si esibiranno insieme alla compagine magiara: il trombettista Gabor Boldoczki, applaudito dalla critica per la brillantezza e delicatezza timbrica, e Alexander Romanovsky, di cui abbiamo già potuto apprezzare la rara sensibilità interpretativa nel raffinato recital della scorsa stagione. Nel finale non poteva certo mancare un omaggio a Liszt, con una trascrizione della Rapsodia Ungherese n. 2 per orchestra d’archi, che mette in luce nuove sfumature di questa notissima partitura.